9mbre



Il 20 novembre è la giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Naturalmente, e oltre ogni possibile delirio pedagogico, qualunque cosa si dica sull’infanzia e sull’adolescenza, in realtà non riguarda soltanto l’infanzia e l’adolescenza.

Per esempio, tra gli effetti del leggendario nell’economia del piacere che sessualizza/erotizza l’infanzia e l’adolescenza, c’è la risonanza magica con cui generalmente si intendere educazione sessuale. Si tratterebbe cioè di imparare ad amare ciò che si ama. Ma evidentemente la scuola insegna ciò che sa. E non sempre si tratta di procurare conoscenze, quanto piuttosto di rendere il sapere accessibile per via diverse da quelle della conoscenza. L’emozione, per esempio. Che dovrebbe essere quindi un’educazione non sentimentale del sentire, del desiderare.